Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Casseforme e Ponteggi per l'edilizia

Centro Culturale Oscar Niemeyer, Avilés, Spagna

L'ideale adattamento per geometrie uniche

Descrizione

Oscar Niemeyer ha progettato il centro culturale di Avilés, nelle zone limitrofe, pianificato per essere la forza motrice per il recupero di un’area degradata dall'attività industriale. Si tratta del suo primo progetto in Spagna e inlcude un emisfero realizzato in calcestruzzo alto 20m con diversi piani interrati dove è collocato lo spazio espositivo. Questa grande struttura è collegata da una sinuosa trave a sbalzo ad un edificio in vetro che ospita un auditorio e un cinema. Il complesso è completato da una torre in acciaio e calcestruzzo, finita con una costruzione circolare in vetro dove ci sono i servizi amministrativi, un bar e un ristorante.

Il progetto prevede più di 44.213m2 costruiti su un lotto di 300.000m2 situato di fronte al mare. La predominanza di forme curve nei quattro edifici creano un ampio piazzale all’aperto. Dalla realizzazione delle fondazioni alla soluzione adottata per il tetto, i responsabili del cantiere hanno affidato a ULMA l'arduo compito di risolvere le diverse difficoltà che si sono presentate durante il progetto al fine di essere fedeli all’idea dell' architetto.

Soluzione ULMA

La silhouette ondeggiante degli edifici ha richiesto un'attenta analisi al fine di realizzazione pareti con una geometria diritta e curva e garantendo una perfetta finitura del calcestruzzo a vista. La cassaforma modulare ORMA ha consentito di eseguire le pareti diritte, mentre per le pareti curve con geometria variabile è stato utilizzato il sistema ENKOFORM V-100. In questo modo si sono potuti sfruttare al meglio entrambi i prodotti, grazie alla possibilità di unirli con una stessa morsa. La superficie della cassaforma in multistrato ha consentito di ottenere la finitura richiesta.

Per le pareti (diritte e curve) a quote elevate, sono stati utilizzati sistemi di rampatura tradizionali.

Per la costruzione del tetto, considerando la sua particolare geometria, l’altezza richiesta e lo spessore variabile del solaio, è stato utilizzato, per la sua flessibilità, il Sistema di Puntellazione T-60. Questo sistema si è adattato a qualsiasi forma grazie alla distribuzione di torri singole o raggruppate e alla sua elevata capacità portante.