Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Casseforme e Ponteggi per l'edilizia

Ampliamento dell'aeroporto Jorge Chávez, Lima, Perù

Assistenza globale e versatilità del prodotto

Descrizione

L'aeroporto Jorge Chávez è l'aeroporto principale della città e gestisce gran parte del traffico aereo interno ed internazionale del Perù con oltre 8 milioni di passeggeri all'anno.

Il progetto di ampliamento ha previsto la costruzione di un nuovo edificio e la realizzazione di diverse opere migliorative sul tetto del terminal passeggeri. I lavori hanno richiesto molte opere di modifica, ampliamento e demolizione di strutture esistenti e l’allestimento di strutture provvisorie per non alterare le attività quotidiane dell'aeroporto.

Soluzione ULMA

Nelle nuove strutture il getto del solaio in calcestruzzo è stato eseguito con la cassaforma ENKOFLEX composta da travi in legno e assi a tre strati su sistema di puntellazione BRIO per distribuire in sicurezza i diversi carichi.

Il sistema CLR è stato utilizzato per costruire i pilastri circolari ottenendo una perfetta finitura del calcestruzzo a vista. Tutte le casseforme per pilastri sono state dotate di piattaforme BRIO per il getto del calcestruzzo, consentendo così agli operai di lavorare in sicurezza e in tempi brevi.

La cassaforma COMAIN è stata utilizzata per diverse strutture, fondazioni, pareti, parti laterali e inferiori delle travi sospese. L'avanzamento dei lavori è stato semplificato dalla facilità di movimentazione di questo sistema. Le pareti sono state realizzate principalmente con la cassaforma ORMA, con pannelli da 2,70 x 2,40m, mentre i pilastri rettangolari sono stati gettati con i pannelli per pilastri ORMA.

Il sistema BRIO è stato utilizzato per installare le piattaforme su diversi livelli al fine di realizzare la protezione perimetrale. Dotato di scale, il ponteggio ha fornito un accesso provvisorio ai piani delle strutture in costruzione.

La struttura provvisoria per la ristrutturazione e l'adattamento del terminal esistente è stata progettata e installata in modo tale da non interferire con le attività svolte quotidianamente nell'edificio.

Per lo smaltimento dei 5.000m2 di amianto presenti in loco e per l'ammodernamento delle installazioni elettriche, meccaniche ed elettromeccaniche, sono state usate due tipologie di piattaforme: una per separare gli ambienti l'uno dall'altro e la seconda per sostenere i carichi pesanti pur garantendo il regolare funzionamento di tutti i dispositivi.

Il ponteggio multidirezionale BRIO ha consentito di ultimare i lavori senza interrompere l'attività del terminal e il traffico dei passeggeri. Gli ingegneri hanno proposto una piattaforma continua realizzata con elementi del ponteggio sospesa al solaio superiore del terminal. L'ancoraggio è stato realizzato con tiranti, che distribuivano i carichi al solaio mediante travi DU, mentre la sua regolazione è avvenuta con dadi esagonali. Con le piattaforme BRIO è stato coperto un totale di 6.000m2, mentre le tavole a tre strati sono state usate per coprire ulteriori 4.000m2. Il ponteggio in uso ha consentito di garantire i massimi livelli di sicurezza sia per gli operai che per gli utenti del terminal, mostrando una notevole capacità di adattamento a qualsiasi geometria.