Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Casseforme e Ponteggi per l'edilizia

Stazione degli autobus, Pamplona, Spagna

Applicazione di soluzioni uniche in un grande progetto

Descrizione

La stazione degli autobus di Pamplona, situata nel centro della città, integra l'infrastruttura destinata al trasporto pubblico in un contesto storico circondato da mura e immerso nel verde.

Questo progetto sotterraneo è stato realizzato tenendo conto del restauro di parte della cittadella di Pamplona. L'edificio è composto da tre piani e ospita un garage adibito a parcheggio con 598 spazi auto, un piano adibito ad uffici e sale comandi, e la stazione con una capienza di 28 parcheggi per gli autobus e 24 parcheggi riservati.

Gli ampi spazi necessari per consentire la circolazione ha spinto ad adottare soluzioni edili tanto uniche quanto innovative. Effettivamente, l'elemento più impressionante della nuova stazione è la grande trave circolare che circonda la zona di parcheggio degli autobus e che poggia su travi a raggio, a loro volta appoggiate ad un pilastro centrale alto 6m che ha un diametro di 2m. Questa struttura pre-tensionata a forma di stella è costituita da 16 travi da 26m in lunghezza, disposte radialmente e gettate in loco utilizzando 2000t di calcestruzzo. Questa configurazione consente libertà di manovra agli autobus, grazie all'assenza di pilastri all'interno dell'area di parcheggio.

Soluzione ULMA

ENKOFORM HMK è stata la cassaforma prescelta per le travi della parte centrale dell'edificio. Questo sistema è stato poggiato su una struttura di sostegno adattata alla particolare geometria.

Il perimetro dell'area di parcheggio è stato ultimato con l'aiuto della cassaforma EKOFORM HMK insieme a una combinazione di torri di carico e puntelli in alluminio ALUPROP. Per il getto del solaio a cassettoni è stata utilizzata la cassaforma RECUB con puntelli SP.

Il sistema di casseforme modulari ORMA è stato scelto per la costruzione delle pareti consentendo di ottenere una finitura perfetta del calcestruzzo a vista. Dove non è stato possibile utilizzare i pannelli uno di fronte all'altro, a causa degli spazi ridotti, sono stati utilizzati i sistemi di casseforme monofaccia per sostenere la pressione del calcestruzzo. Per le diverse geometrie dei pilastri sono state utilizzati i sistemi di cassaforma circolare CLR, ENKOFLEX e ORMA.